×

Attenzione

Direttiva europea 2009/136/CE: tutela della vita privata nelle comunicazioni elettroniche

Questo sito utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la gestione ed altre funzioni. Navigando all'interno di questo sito lei accetta che questo tipo di cookies vengano inviati al suo browser.

Non ha accettato che i cookies vengano scaricati sul suo computer. Se vuole può cambiare questa decisione.

LE OSSERVAZIONI DI SEGRATE NOSTRA

Segrate, 15 ottobre 2018

La novità è stata ben spiegata sul sito e sulla pagina Facebook del Comune di Segrate: è in arrivo un radicale cambiamento delle linee di superficie su gomma del Trasporto Pubblico Locale. Ci sta lavorando da mesi la nuova Agenzia del Trasporto Pubblico Locale del bacino delle provincie di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia.

Il Programma che delinea una nuova proposta dei servizi di trasporto pubblico è stato reso pubblico lo scorso settembre e c’è stato tempo fino a ieri (14 ottobre) per presentare osservazioni. Contiene anche una serie d’informazioni e dati statistici sul territorio che sottolineano la rilevanza della nostra città in tutto l’est Milano riguardo la mobilità.

Segrate Nostra ha presentate quattro osservazioni a sostegno dell’impegno dell’assessore Mazzei per migliorare l’attuale bozza di programma al quale va comunque riconosciuto l’obiettivo di rendere più razionali i servizi e la frequenza delle corse.

La prima osservazione: richiede il mantenimento del collegamento diretto tra Milano 2 e Piazza Udine dell’attuale linea 925. Nel nuovo Programma la linea 925 partirà come oggi dal capolinea a Cascina Gobba, attraverserà Milano 2 e quindi con un nuovo percorso raggiungerà il nuovo capolinea posto alla stazione dei Segrate passando per Rovagnasco, Villaggio e Segrate Centro. La nostra conoscenza del territorio e delle esigenze dei cittadini ci fa chiedere, insieme a molte voci del quartiere, che il collegamento venga mantenuto. E’ il percorso più veloce tra Milano 2 e Milano e serve la Cascina Biblioteca, il centro sportivo Schuster, il centro tennis Ambrosiano, il Litta. E’ una linea storica utilizzata da lavoratori e studenti di Milano 2 e anche di Milano che fanno il percorso inverso.

La seconda: richiede il mantenimento del collegamento diretto tra San Felice e piazza San Babila dell’attuale linea 73 barrato. Nel nuovo programma una nuova linea chiamata 973 partirà dalla stazione di Limito e passando per San Felice arriverà alla futura stazione MM4 di Linate. La notizia di questo futuro cambiamento ha allarmato gli abitanti del quartiere che vedono l’allungamento dei tempi e il maggior disagio per raggiungere il centro di Milano e noi ce ne facciamo portavoce.

La terza: segnala una preoccupante refuso nel commento alla tavola che illustra il percorso della linea 924; la tavola conferma il percorso attuale da Lambrate a MM2 Burrona ma il commento invece prevede che la linea non entri più in Rovagnasco e Villaggio. Segrate Nostra segnala l’inaccettabile disagio che in questo caso ne verrebbe agli utenti che si troverebbero a percorrere fino a un km e mezzo a piedi oppure attendere fino a mezz’ora la coincidenza con la 925.

La quarta: chiede una fermata di trasporto urbano più vicina agli ingressi dell’Ospedale San Raffaele per rimediare al disagio degli utenti, in particolare più anziani, che oggi si trovano a dover percorrere oltre quattrocento metri dalla quella che oggi è la fermata più vicina. E’ un disagio che deve finire.

Segrate Nostra